Molise

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 20.700

TRADED VS LOCAL

32.02 % 67.98

Il primo cluster per specializzazione della regione Molise è il cluster Automotive

Qui hanno sede, infatti, lo stabilimento FCA dedicato alla produzione di motori e gli stabilimenti dell’azienda automobilistica italiana DR MOTOR COMPANY. Il cluster impiega più di 3.500 addetti (in crescita del 13,60% nell’ultimo triennio) e registra un notevole incremento del valore della produzione.

A seguire, il secondo cluster per specializzazione: il cluster Produzione chimica – Downstream, in crescita nell’ultimo triennio in termini di numero di addetti (+5,54%). Azienda trainante del cluster è MOMENTIVE, leader nella produzione di siliconi e prodotti in quarzo che trovano impiego in diversi settori tra i quali automotive, elettronica, personal care, aerospace e costruzioni. 

Infine, in terza posizione, il cluster Trasformazione prodotti alimentari, si assesta a 1.700 addetti. Azienda trainante è LA MOLISANA, il noto pastificio oggetto di rilancio grazie allo spirito imprenditoriale della famiglia Ferro.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese34606.52 %
2Automotive341913.6 %
3Trasporti e logistica259313.66 %
4Distribuzione & eCommerce23650.74 %
5Trasformazione prodotti alimentari1777-1.34 %
6Turismo e ospitalità136717.73 %
7Lavorazione metalli10974.72 %
8Costruzioni75816.58 %
9Produzione chimica - Downstream5815.54 %
10Abbigliamento490-43.44 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Energia elettrica53910988.72 %
2Trasformazione prodotti alimentari3385306.07 %
3Distribuzione & eCommerce1947339.22 %
4Trasporti e logistica140089-10.63 %
5Servizi alle imprese9365715.93 %
6Agricoltura65044130.07 %
7Lavorazione metalli573226.96 %
8Industria metallurgica - Upstream435403018.91 %
9Automotive430650.19 %
10Turismo e ospitalità41642-9.11 %

Puglia

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 18.700

TRADED VS LOCAL

33.20 % 66.8

Primo cluster per specializzazione della regione Puglia è il cluster Agricoltura, cluster che occupa quasi 12.000 addetti e genera un valore della produzione superiore a 1,3 miliardi di euro. Al centro del Tavoliere delle Puglie, la provincia di Foggia è stata per anni definita “il granaio d’Italia”. Qui sono, infatti, attive imprese dedite alla coltivazione di grano duro e grano saraceno, al quale si affiancano anche coltivazioni di ortaggi, primo tra tutti il pomodoro, carciofi, spinaci, kiwi e uva. Nella sola provincia di Foggia trovano impiego nel cluster Agricoltura più di 3.500 addetti (in continua crescita). 

A seguire si trova il cluster Veicoli aerospaziali e difesa che occupa 4.000 addetti. Questa è la prima specializzazione della provincia di Brindisi grazie alle iniziative di collaborazione e trasferimento tecnologico portate avanti dal DTA – Distretto Tecnologico Aerospaziale. La cluster organization è molto attiva nel lancio di progetti innovativi per coinvolgere le proprie imprese a trovare applicazioni industriali nel mondo dei droni, per far fronte, ad esempio, al grave problema della Xylella.

In chiusura, in terza posizione per specializzazione della regione, il cluster Industria metallurgica – Upstream che occupa quasi 12.000 addetti. 

L’industria metallurgica – con le note acciaierie –  è l’attività di maggiore specializzazione nella provincia di Taranto. Il futuro dell’area industriale è da anni al centro del dibattito pubblico, rappresentando per la politica industriale del Paese l’occasione per trovare un equilibrio tra sviluppo economico e sostenibilità.

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce540663.75 %
2Servizi alle imprese4440810.33 %
3Trasporti e logistica325498.95 %
4Turismo e ospitalità2287530.43 %
5Trasformazione prodotti alimentari1795719.17 %
6Lavorazione metalli140419.01 %
7Abbigliamento131516.72 %
8Industria metallurgica - Upstream11960-4.81 %
9Agricoltura1167118.83 %
10Tecnologie di produzione e macchinari pesanti712619.16 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce84672420.35 %
2Trasformazione prodotti alimentari42118132.98 %
3Trasporti e logistica18643244.42 %
4Turismo e ospitalità146339315 %
5Agricoltura136174218.53 %
6Servizi alle imprese123290812.36 %
7Lavorazione metalli111237518.61 %
8Automotive104561817.82 %
9Arredamento778121-6.58 %
10Tecnologie di produzione e macchinari pesanti6271106.67 %

Lazio

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 33.800

TRADED VS LOCAL

34.29 % 65.71

Il Lazio si conferma culla della produzione cinematografica e televisiva italiana. Il cluster Produzione e distribuzione video rappresenta infatti la prima specializzazione della regione, con oltre 10.000 addetti – in crescita del 9,67% negli ultimi 3 anni – e realtà come RAI CINEMA, WARNER BROS, ENDEMOL SHINE ITALY. 

In seconda posizione, troviamo il cluster Apparecchiature e servizi di comunicazione con i suoi 9.605 addetti – in contrazione nell’ultimo triennio del 2,32%. 

Chiude la classifica il cluster Farmaceutico con i suoi 12.000 addetti ed un valore della produzione di oltre 5,5 miliardi di euro. Il cluster nasce a Latina negli anni ‘60 e negli anni si espande ed acquisisce sempre più rilevanza anche nelle province di Rieti e Frosinone.

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese17601112.5 %
2Trasporti e logistica923789.81 %
3Distribuzione & eCommerce832677.15 %
4Turismo e ospitalità5111711.62 %
5Marketing, Design & Editoria174876.05 %
6Servizi finanziari16222-0.39 %
7Lavorazione metalli127689.09 %
8Farmaceutico11827-1.58 %
9Istruzione e ricerca1104317.75 %
10Produzione e distribuzione video100709.67 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce958090675.84 %
2Oil & Gas45684299298.59 %
3Energia elettrica269507515.32 %
4Servizi assicurativi24324203-22.12 %
5Trasporti e logistica15375909-14.13 %
6Servizi alle imprese1517168611.14 %
7Veicoli aerospaziali e difesa970851236.2 %
8Apparecchiature e servizi di comunicazione823079144.43 %
9Turismo e ospitalità73871734.78 %
10Farmaceutico5509541-8.69 %

Toscana

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 31.100

TRADED VS LOCAL

40.41 % 59.59

Primo cluster per specializzazione della Toscana è quello dei Prodotti in pelle e correlati, arrivato nell’ultimo triennio ad occupare più di 25.000 addetti. Arezzo, Firenze e Siena sono i motori di questa specializzazione profondamente artigianale che da secoli caratterizza la competitività della regione.

Al secondo posto in classifica troviamo il cluster dei Gioielli e metalli preziosi che nella città di Arezzo trova il suo centro nevralgico. Qui si tiene infatti la famosa manifestazione fieristica Oroarezzo dedicata all’oreficeria Made in Italy che ogni anni raccoglie le eccellenze produttive di tutti i distretti orafi italiani. 

In terza posizione, infine, il cluster Calzaturiero che conta più di 21.600 addetti e che a Firenze dà i natali a stilisti famosi in tutto il mondo, come Salvatore Ferragamo. Fortissima la sinergia con il cluster dei Prodotti in pelle a cui si lega nella tipica specializzazione della lavorazione della pelle e del cuoio

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese7373314.08 %
2Distribuzione & eCommerce648440.6 %
3Turismo e ospitalità4495810.97 %
4Trasporti e logistica37379-2.51 %
5Abbigliamento3586626.39 %
6Prodotti in pelle e correlati2536823.02 %
7Produzione tessile24585-3.12 %
8Calzaturiero21647-2.11 %
9Tecnologie di produzione e macchinari pesanti193774.5 %
10Lavorazione metalli1862113.99 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce15018731-2.25 %
2Tecnologie di produzione e macchinari pesanti8742803-10.44 %
3Trasporti e logistica49707109.51 %
4Calzaturiero47474405.52 %
5Industria metallurgica - Upstream462172367.9 %
6Servizi alle imprese460100826.95 %
7Prodotti in pelle e correlati447458775.71 %
8Produzione tessile39072262.78 %
9Farmaceutico386718539.25 %
10Carta e imballaggi372787431.29 %

Marche

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 27.400

TRADED VS LOCAL

41.80 % 58.2

Primo cluster per specializzazione della regione Marche è il cluster Calzaturiero, che impiega più di 22.200 addetti (di cui più di 13.500 nella sola provincia di Fermo). E’ risaputo, infatti, come in queste terre abbiano sede gli stabilimenti produttivi dei più noti brand della moda italiana – Gucci, TOD’S, Primigi. 

In seconda posizione, si trova il cluster Elettrodomestici, terzo cluster della regione in termini di valore della produzione: più di 2,1 miliardi di euro. Nella provincia di Ancona, hanno sede due imprese che all’interno della provincia hanno il valore della produzione più alto: WHIRLPOOL e ARISTON THERMO. 

In terza posizione, troviamo infine il cluster Arredamento che occupa più di 14.300 addetti. E’ in queste terre, e in particolare nella provincia di Pesaro e Urbino, che nascano i più noti brand di cucine nel panorama italiano, come Scavolini e Marinelli Cucine. Terre in cui l’artigianalità e l’innovazione si uniscono.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce256050.24 %
2Servizi alle imprese2514410.5 %
3Calzaturiero22242-8.77 %
4Arredamento143529.15 %
5Lavorazione metalli1375713 %
6Trasporti e logistica133466.13 %
7Tecnologie di produzione e macchinari pesanti1264612.82 %
8Turismo e ospitalità1172817.48 %
9Abbigliamento9642-5.03 %
10Materie plastiche83978.11 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce597072611.35 %
2Calzaturiero33395804.25 %
3Elettrodomestici22936824.68 %
4Tecnologie di produzione e macchinari pesanti173057070.22 %
5Lavorazione metalli172154626.29 %
6Arredamento166142231.37 %
7Servizi alle imprese133859234.41 %
8Materie plastiche130882725.62 %
9Trasporti e logistica108647812.23 %
10Industria metallurgica - Upstream107170331.72 %

Emilia Romagna

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 35.900

TRADED VS LOCAL

42.57 % 57.43

L’Emilia Romagna si conferma la Food Valley d’Italia. Le province della regione si contraddistinguono per una fortissima specializzazione in tutti i cluster legati alla produzione e trasformazione alimentare, quali il cluster Allevamento, Agricoltura e Trasformazione alimentare.

In seconda posizione troviamo il cluster Materiali vulcanizzati e cotti trainato dalla storica e globalmente rinomata tradizione di Modena, legata alla fabbricazione di piastrelle in ceramica.

Chiude la classifica un altro cluster importantissimo per la competitività della regione, quello delle Tecnologie di produzione e macchinari pesanti. Il cluster impiega circa 96.000 addetti e segna ottime performance di crescita con un aumento di addetti del 4% nell’ultimo triennio. Le imprese del cluster si dimostrano profondamente sinergiche all’altra grande specializzazione della regione, quella dell’Automotive. I due cluster rappresentano il cuore nevralgico di quella che è conosciuta in tutto il mondo come Motor valley, la terra “dove è nata la velocità”. La Motor valley racchiude in pochi chilometri quadrati alcuni dei brand motoristici più famosi e prestigiosi del mondo, da Ducati a Lamborghini, da Ferrari a Motori Minarelli. Al fianco di un’anima più tipicamente manifatturiera, la Motor valley è diventata negli ultimi anni anche uno degli asset più importanti dell’offerta turistica della Regione e quindi motore di molti servizi locali.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce991178.52 %
2Tecnologie di produzione e macchinari pesanti958014.26 %
3Servizi alle imprese9161513.38 %
4Trasporti e logistica706731.45 %
5Lavorazione metalli5642218.12 %
6Turismo e ospitalità4382614.18 %
7Trasformazione prodotti alimentari319480.98 %
8Materiali vulcanizzati e cotti24752-1.13 %
9Automotive220123.85 %
10Dispositivi medici2115616.21 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce4311022225.91 %
2Tecnologie di produzione e macchinari pesanti2526915820.09 %
3Trasformazione prodotti alimentari154701489.14 %
4Automotive1086447524.99 %
5Trasporti e logistica924243513.29 %
6Servizi alle imprese897600421.02 %
7Lavorazione metalli778202231.72 %
8Materiali vulcanizzati e cotti57867815.69 %
9Allevamento542246913.19 %
10Servizi assicurativi4269580-73.77 %

Calabria

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 17.200

TRADED VS LOCAL

28.57 % 71.43

Primo cluster per specializzazione della regione è il cluster Agricoltura che occupa quasi 3.900 addetti (con un incremento nell’ultimo triennio del + 11%). L’efficiente attività logistica permette ai gruppi consortili del cluster Agricoltura di Cosenza di avere un’alta propensione all’export; tra questi GRUPPO CAMPOVERDE – oltre € 15 milioni di fatturato con oltre il 50% proveniente dal mercato UE – composto da oltre quattrocento produttori di frutta. Il solo cluster Agricoltura della provincia di Cosenza occupa più di 1.500 addetti. 

In seconda posizione il cluster Servizi Ambientali con i suoi 2.200 addetti.

Infine, in terza posizione, il cluster Energia elettrica conta più di 700 addetti impiegati negli impianti di produzione da biomasse e eolico.

Il cluster della regione che nell’ultimo triennio ha segnato il maggior incremento in termini di numero di addetti è il cluster Estrazione non metallica, mentre il cluster della regione con in assoluto il maggior numero di addetti (ancora in crescita, + 13%) è il cluster Servizi alle imprese con i suoi più di 20 mila addetti.

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese201159.8 %
2Distribuzione & eCommerce16162-1.17 %
3Trasporti e logistica12403-7.62 %
4Turismo e ospitalità928813.12 %
5Trasformazione prodotti alimentari4762-0.01 %
6Agricoltura388311.1 %
7Lavorazione metalli38472.64 %
8Servizi ambientali218823.76 %
9Prodotti in legno1809-6.34 %
10Costruzioni1724-3.44 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce1191257-6.97 %
2Trasporti e logistica54375840.76 %
3Trasformazione prodotti alimentari49536219.05 %
4Servizi alle imprese4359296.42 %
5Energia elettrica358675-11.61 %
6Turismo e ospitalità35676513.56 %
7Agricoltura31593140.32 %
8Servizi ambientali24570840.96 %
9Costruzioni169311-5.25 %
10Lavorazione metalli1672171.12 %

Lombardia

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 38.700

TRADED VS LOCAL

40.74 % 59.26

La prima specializzazione della regione risiede nella Produzione chimica, ed in particolare nella parte a valle della supply chain, quella responsabile ad esempio della produzione di vernici, solventi, smalti, profumi e cosmetici.

Forse non tutti sanno che in Lombardia si concentra la più alta densità di imprese cosmetiche d’Italia. In particolare le province di Cremona, Monza e della Brianza e … vantano un ruolo di primo piano nel settore della bellezza e cura della persona sul panorama internazionale, oltre a presidiare l’intera filiera del make-up da monte a valle con imprese produttrici di cosmetici, di packaging e imprese che progettano e realizzano macchinari e impianti per il settore della cosmetica.

Da regione puramente manifatturiera, la Lombardia si è profondamente trasformata negli ultimi anni divenendo anche metropoli del terziario, della moda e del design. In particolare il cluster Marketing, Design & Editoria ha assunto sempre più importanza, impiegando oggi più di 67.000 addetti – in crescita del 10% nell’ultimo triennio – in agenzie pubblicitarie, attività di fashion & industrial design e istituti per ricerche di mercato.

La Lombardia si conferma anche tra le regine della musica italiana con una forte specializzazione nel cluster Musica e registrazione suoni che si concentra in particolare nell’area del milanese, dove imprese del calibro di Sony Music Entertainment, Warner Music e Universal Music Publishing Ricordi trovano la propria sede.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese30440813.63 %
2Distribuzione & eCommerce2487617.24 %
3Trasporti e logistica15736810.46 %
4Lavorazione metalli1164799.51 %
5Tecnologie di produzione e macchinari pesanti1146643.15 %
6Marketing, Design & Editoria670169.94 %
7Turismo e ospitalità6167013.29 %
8Materie plastiche567563.55 %
9Produzione tessile50773-10.27 %
10Industria metallurgica - Upstream43701-2.04 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce11667794113.42 %
2Servizi alle imprese5449396415.01 %
3Tecnologie di produzione e macchinari pesanti2704346422.21 %
4Oil & Gas239458058.49 %
5Trasporti e logistica2381167413.54 %
6Servizi assicurativi219425867.33 %
7Industria metallurgica - Upstream2158920430.28 %
8Lavorazione metalli1950899918.49 %
9Trasformazione prodotti alimentari1735402710.49 %
10Produzione chimica - Downstream1472715036.33 %

Liguria

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 31.600

TRADED VS LOCAL

36.56 % 63.44

Prima indiscussa specializzazione della regione, il cluster Trasporti su acqua comprende imprese che spaziano dalla costruzione di navi ed imbarcazioni, come la De Wave a la Navim, a storiche compagnie di navigazione come la Ignazio Messina e la Cosiarma. Il cluster rivela ottime performance di crescita, soprattutto a Genova dove nell’ultimo triennio gli addetti sono cresciuti del 6%.

In seconda posizione, il cluster Oil & Gas che impiega più di 1.300 persone e si focalizza in particolare nella fabbricazione di prodotti derivanti dalla raffinazione del petrolio.

In grande crescita anche la terza specializzazione della regione, il cluster Apparecchiature e servizi di comunicazione, che con i suoi oltre 2.100 addetti distribuiti in più di 120 imprese, in sinergia con il cluster Trasporti su Acqua, si specializza nella comunicazione satellitare e nella produzione di impianti di bordo per la navigazione.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Trasporti su acqua416586.44 %
2Servizi alle imprese2862611.06 %
3Distribuzione & eCommerce21274-3.73 %
4Trasporti e logistica20353-2.95 %
5Turismo e ospitalità1775212.92 %
6Lavorazione metalli62596.18 %
7Tecnologie di produzione e macchinari pesanti53785.44 %
8Trasformazione prodotti alimentari40151.25 %
9Dispositivi medici3060-4.43 %
10Illuminazione e materiale elettrico276421.32 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce1226531918.54 %
2Trasporti e logistica3397863-1.13 %
3Servizi alle imprese270310316.02 %
4Trasporti su acqua18936298.78 %
5Tecnologie di produzione e macchinari pesanti1705013-5.62 %
6Produzione chimica - Downstream13515505.56 %
7Servizi ambientali113855536.59 %
8Industria metallurgica - Upstream104472117.63 %
9Servizi assicurativi1043639-7.52 %
10Oil & Gas10068388.87 %

Sardegna

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 21.000

TRADED VS LOCAL

28.51 % 71.49

Primo cluster per specializzazione della regione è il cluster  Estrazione non metallica (carbonati di calcio e graniti) con i suoi 843 addetti (in leggera contrazione nell’ultimo triennio). 

 

In seconda posizione, Energia elettrica occupa 2.000 addetti, di cui più della metà (1.400) concentrati nella provincia di Cagliari – il cui primo cluster per specializzazione risulta proprio essere il cluster Energia elettrica. In questa terra la crescente importanza di questo cluster è motivata dagli ingenti investimenti in impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, come l’impianto eolico GREENTECH MONTE GRIGHINE e gli impianti fotovoltaici di FOTOSOLARE. 

 

In terza posizione, si trova invece il cluster Servizi Ambientali, con imprese e consorzi attivi nelle Raccolta, trattamento e fornitura di acqua e rifiuti pericoloso.

 

Altri cluster significativi a livello regionale in termini di numero di addetti sono, nell’ordine: Servizi alle imprese (20.953), Distribuzione & eCommerce (15.150) e, ovviamente, Turismo e ospitalità (14.644).

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese2096315.16 %
2Distribuzione & eCommerce151501.98 %
3Turismo e ospitalità1464413.94 %
4Trasporti e logistica142311.68 %
5Trasformazione prodotti alimentari50698.34 %
6Lavorazione metalli37304.22 %
7Servizi ambientali26042.76 %
8Prodotti in legno2576-5.42 %
9Costruzioni2492-1.41 %
10Trasporti su acqua246616.23 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce18800888.22 %
2Turismo e ospitalità125024227.3 %
3Trasporti e logistica121717829.07 %
4Industria metallurgica - Upstream91523641.64 %
5Trasformazione prodotti alimentari788090-13.92 %
6Servizi alle imprese460211-3.54 %
7Servizi ambientali39973015.03 %
8Energia elettrica361979132.72 %
9Lavorazione metalli22170416.79 %
10Agricoltura1557988.89 %

Piemonte

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 31.300

TRADED VS LOCAL

40.83 % 59.17

Il Piemonte si distingue in Italia per una forte specializzazione nel cluster Automotive grazie alla storica tradizione industriale del suo capoluogo, Torino. Qui il cluster include non solo colossi come la Fiat e l’Iveco, ma anche produttori di parti e accessori per autoveicoli, quali componenti elettrici, di illuminazione, sospensioni, software e systems engineering. 

Tra le prime tre posizioni anche il cluster Gioielli e metalli preziosi che registra in particolare ottime performance nell’ultimo triennio ad Alessandria, sia in termini di addetti (+8%) sia in termini di valore della produzione (+42%). Il cluster annovera tra le sue aziende alcuni dei principali brand al mondo del mondo oreficeria e accessoristica quali Bulgari, Plus Valenza e Casa Damiani.

Il Piemonte, ed in particolare la provincia di Torino, primeggia in Italia anche per quanto riguarda il cluster Veicoli aerospaziali, con una forte specializzazione nella produzione e progettazione di velivoli, di sistemi di bordo e di propulsione, nella produzione di equipaggiamenti e nell’esplorazione spaziale. 

A supporto sia di questo cluster che di quello Automotive, la regione può contare su una forte e diffusa specializzazione in tutte le attività industriali legate all’Industria metallurgica – Downstream e alle Tecnologie di produzione e macchinari pesanti.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese1045787.42 %
2Distribuzione & eCommerce683364.85 %
3Automotive53027-5.98 %
4Tecnologie di produzione e macchinari pesanti513498.9 %
5Trasporti e logistica465212.44 %
6Lavorazione metalli410826.27 %
7Trasformazione prodotti alimentari24856-3.19 %
8Turismo e ospitalità2175911.93 %
9Produzione tessile17374-5.83 %
10Materie plastiche168365.49 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Automotive4527773813.61 %
2Distribuzione & eCommerce1583454315.31 %
3Tecnologie di produzione e macchinari pesanti1137247118.54 %
4Trasformazione prodotti alimentari113555550.51 %
5Servizi assicurativi10674871-31.82 %
6Servizi alle imprese7089014-12.32 %
7Lavorazione metalli582338014.02 %
8Trasporti e logistica54548507.21 %
9Industria metallurgica - Upstream435084321.57 %
10Materie plastiche330985020.1 %

Veneto

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 33.100

TRADED VS LOCAL

43.08 % 56.92

Il Veneto si contraddistingue in Italia per un portfolio molto ricco e variegato di specializzazioni. 

Al primo posto in regione troviamo il cluster Elettrodomestici che, capitanato da grandi aziende come De Longhi e Bonferraro (gruppo SMEG), impiega più di 7.000 addetti (in crescita del 7% nell’ultimo triennio).

In seconda posizione troviamo il cluster Dispositivi medici, trainato dalla provincia di Belluno, patria dell’occhialeria e del colosso Luxottica. Quasi il 30% del totale degli addetti dei cluster traded della provincia è impiegata in questa attività e la sua espansione non accenna a fermarsi: il cluster bellunese ha registrato, infatti, una crescita del 38% in termini di valore della produzione negli ultimi tre anni.

A pari merito, al terzo e quarto posto, troviamo altre due specializzazioni storiche della regione, quelle legate ai cluster dell’Arredamento e della Calzatura.

È la provincia di Treviso a trainare il primo con nomi di rilevanza internazionale, come Veneta Cucine e il mobilificio 3B. Il cluster Calzaturiero è invece più diffuso in regione, ritagliandosi un ruolo di primo piano nelle province di Treviso, Vicenza e Venezia, e presenta buone performance di crescita (+4,6% del numero addetti nell’ultimo triennio).

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce1044865.11 %
2Servizi alle imprese9365111.44 %
3Tecnologie di produzione e macchinari pesanti690705.47 %
4Trasporti e logistica676072.39 %
5Lavorazione metalli6433914.84 %
6Turismo e ospitalità5006813.05 %
7Dispositivi medici385802.24 %
8Arredamento32674-1.92 %
9Trasformazione prodotti alimentari2843112.33 %
10Materie plastiche267648.57 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce3165339716.5 %
2Tecnologie di produzione e macchinari pesanti1519733429.71 %
3Trasformazione prodotti alimentari1220643317.01 %
4Lavorazione metalli945671222.4 %
5Dispositivi medici866851238.09 %
6Trasporti e logistica733546718.46 %
7Calzaturiero68293262.01 %
8Industria metallurgica - Upstream673320212.38 %
9Servizi alle imprese620086617.06 %
10Illuminazione e materiale elettrico561527316.51 %

Friuli Venezia Giulia

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 31.200

TRADED VS LOCAL

39.00 % 61

La prima specializzazione del Friuli-Venezia Giulia risiede nel cluster Arredamento dove più di 13.000 persone sono impiegate in particolare nella lavorazione e fabbricazione di mobili per il bagno e di elementi d’arredo per navi da crociera (in sinergia con i cantieri navali della provincia di Gorizia). 

Altra importante specializzazione della regione è rappresentata dal cluster Elettrodomestici. A conferma di questa forte tradizione friulana, il Gruppo Electrolux ha scelto la provincia di Pordenone, ed in particolare il comune di Porcia, per costruire il suo centro più importante per la produzione di lavabiancheria. Lo stabilimento non accoglie nel proprio sito solo la fabbrica produttiva ma anche il centro mondiale per la ricerca, lo sviluppo ed il design delle lavabiancheria.

Il cluster Trasporti su acqua si sviluppa, infine, intorno ad alcuni colossi del settore quale Fincantieri, e ad alcune eccellenze italiane nella costruzioni di yachts di lusso, quali Monte Carlo Yachts e Solaris Yachts.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese199972.61 %
2Lavorazione metalli175729.03 %
3Distribuzione & eCommerce150181.02 %
4Tecnologie di produzione e macchinari pesanti131165.25 %
5Arredamento130290.72 %
6Trasporti e logistica12395-1.07 %
7Turismo e ospitalità751018.35 %
8Industria metallurgica - Upstream70598.12 %
9Trasporti su acqua61806.85 %
10Prodotti in legno4814-9.87 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi assicurativi10126060-3.76 %
2Trasporti su acqua435347454.6 %
3Industria metallurgica - Upstream384553735.47 %
4Distribuzione & eCommerce342167614.95 %
5Tecnologie di produzione e macchinari pesanti278475510.24 %
6Lavorazione metalli2588317-9.14 %
7Arredamento246811462.58 %
8Trasporti e logistica177653016.15 %
9Trasformazione prodotti alimentari125465626.4 %
10Servizi alle imprese1030132-21.46 %

Trentino Alto Adige

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 43.100

TRADED VS LOCAL

40.35 % 59.65

Il Trentino-Alto Adige si colloca al primo posto tra le regioni più specializzate in Italia nel cluster del Turismo e ospitalità grazie alla sua capacità ricettiva e all’offerta dedicata in particolare al mondo sciistico: impianti, scuole e noleggio attrezzatura. Il cluster presenta ottime performance di crescita con un +14% di addetti e +25% di valore della produzione nell’ultimo triennio.

La seconda, storica specializzazione della regione risiede nel cluster Prodotti in legno che tra Trento e Bolzano si lega ad un buon mix di attività legate alla tradizione, come il taglio e piallatura del legno, ed attività più innovative come la produzione di materiale in legno per la bioedilizia.

Molto interessante la terza specializzazione del Trentino-Alto Adige, il cluster dell’Energia elettrica, che negli ultimi anni è cresciuto moltissimo sul fronte energie rinnovabili, grazie ad efficaci e ambiziose politiche messe in atto in particolare dalla provincia di Bolzano. La città copre oggi il 96,7% della propria produzione elettrica con fonti rinnovabili; tra di esse l’idroelettrico riveste un ruolo fondamentale, ma crescono i contributi anche di eolico, fotovoltaico e biomasse.

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Turismo e ospitalità4185614.26 %
2Servizi alle imprese2372015.75 %
3Distribuzione & eCommerce207032.66 %
4Trasporti e logistica13225-0.03 %
5Trasformazione prodotti alimentari829211.46 %
6Prodotti in legno71565.25 %
7Tecnologie di produzione e macchinari pesanti61239.6 %
8Lavorazione metalli60777.05 %
9Automotive477720.73 %
10Dispositivi medici37638.21 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce60172179.42 %
2Trasporti e logistica318180328.54 %
3Tecnologie di produzione e macchinari pesanti221191616.98 %
4Energia elettrica20870707.24 %
5Trasformazione prodotti alimentari196499152.08 %
6Servizi alle imprese194831919.75 %
7Turismo e ospitalità173374425.67 %
8Servizi assicurativi141907753.48 %
9Lavorazione metalli130933365.91 %
10Automotive1096522106.8 %

Abruzzo

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 25.200

TRADED VS LOCAL

36.84 % 63.16

Il primo cluster per specializzazione della regione è il cluster Automotive, che occupa 12.194 addetti (in quarta posizione tra tutti i cluster della regione per numero di addetti). Lo stabilimento del consorzio FCA-PSA Sevel situato in Val di Sangro – provincia di Chieti, è l’attore centrale di questo cluster. In seconda posizione si trova, invece, il cluster Materiali vulcanizzati e cotti con i suoi 4.815 addetti (in leggera riduzione nell’ultimo triennio). In terza posizione, infine, vi è il cluster Oil & Gas con i suoi 1.118 addetti. In questa regione vi è la presenza di note imprese impegnate nella progettazione di impianti di raffinazione ed estrazione petrolifera, un importante impianto di stoccaggio di gas naturale gestito dall’azienda EDISON, e la sede italiana del colosso HALLIBURTON (ad Ortona) specializzato in attività di supporto per operazioni di trivellazione.

I due cluster della regione che hanno registrato il più alto incremento in termini di numero di addetti nell’ultimo triennio sono: Agricoltura (+50,45%), Apparecchiature e servizi di comunicazione (+41,38%) e Istruzione e Ricerca (+40,75%).

Il cluster della regione con il maggior valore della produzione è  il cluster Automotive.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese168836.25 %
2Distribuzione & eCommerce151051.82 %
3Trasporti e logistica1312010.19 %
4Automotive121945.4 %
5Turismo e ospitalità960510.99 %
6Lavorazione metalli70501.81 %
7Trasformazione prodotti alimentari6482-1.38 %
8Abbigliamento5803-6.34 %
9Materiali vulcanizzati e cotti4815-0.53 %
10Tecnologie di produzione e macchinari pesanti43937.95 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Automotive526559818.59 %
2Distribuzione & eCommerce234201526.45 %
3Carta e imballaggi1424293-1.65 %
4Trasformazione prodotti alimentari13186245.57 %
5Materiali vulcanizzati e cotti1272548-11.49 %
6Trasporti e logistica87647416.95 %
7Lavorazione metalli7722822.05 %
8Costruzioni71940533.51 %
9Tecnologie di produzione e macchinari pesanti63765596.26 %
10Materie plastiche59430611.64 %

Basilicata

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 22.200

TRADED VS LOCAL

36.69 % 63.31

Primo cluster per specializzazione della regione Basilicata è il cluster Automotive, primo cluster della regione anche per incremento del numero di addetti nell’ultimo triennio (+11%). Il polo Automotive di Melfi è sede dello stabilimento FCA dove si producono più autoveicoli in Italia, impiegando oltre 7.300 addetti. Grazie agli investimenti e applicazioni di metodologie World Class Manufacturing, lo stabilimento di Melfi è considerato a pieno titolo uno tra i più avanzati Smart Digital Factory in Europa.

Al secondo posto, il cluster Servizi ambientali conta quasi 3.300 addetti attivi nelle utilities, come ACQUEDOTTO LUCANO, o nel recupero dei materiali selezionati.

A seguire il cluster Oil & Gas con i suoi circa 700 addetti. Degno di nota per questo cluster l’impianto estrattivo di TOTAL, nell’area mineraria di Gorgoglione (Tempa Rossa), in grado di produrre 50.000 barili al giorno di petrolio grezzo.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

[table “” not found /]

RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Automotive4907089-14.17 %
2Distribuzione & eCommerce176058633.39 %
3Turismo e ospitalità44898890.22 %
4Oil & Gas3596806.71 %
5Trasporti e logistica27210115.98 %
6Agricoltura25544019.72 %
7Trasformazione prodotti alimentari21519420.92 %
8Lavorazione metalli208224-2.7 %
9Servizi alle imprese202372-6.42 %
10Tecnologie di produzione e macchinari pesanti19169614.04 %

Umbria

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 25.500

TRADED VS LOCAL

36.90 % 63.1

Il primo cluster per specializzazione in Umbria è quello legato alla Produzione tessile. Il cluster vede al suo interno alcune imprese fiore all’occhiello del Made in Italy specializzati nell’alta gamma come Brunello Cucinelli e Fabiana Filippi.

In stretta connessione e sinergia con la produzione tessile, troviamo tra le principali specializzazioni regionali anche il cluster dell’Abbigliamento che include sia grandi brand, come Luisa Spagnoli, sia piccoli laboratori che negli anni sono riusciti a valorizzare il proprio patrimonio storico di eccellenze artigianali.

Fondamentale per la competitività della regione anche il cluster dell’Industria metallurgica – Upstream che impiega oltre 3.700 addetti, in crescita del 2,21% nell’ultimo triennio.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Servizi alle imprese133925.06 %
2Distribuzione & eCommerce125132.56 %
3Trasporti e logistica103673.88 %
4Lavorazione metalli696010.9 %
5Turismo e ospitalità68347.19 %
6Trasformazione prodotti alimentari5163-5.36 %
7Produzione tessile47261.4 %
8Abbigliamento44987.23 %
9Tecnologie di produzione e macchinari pesanti4024-8.47 %
10Industria metallurgica - Upstream37192.21 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce2497256-42.93 %
2Industria metallurgica - Upstream241425922.35 %
3Trasformazione prodotti alimentari14699739.24 %
4Lavorazione metalli101913226.64 %
5Trasporti e logistica92453323.42 %
6Produzione tessile750411-1.24 %
7Tecnologie di produzione e macchinari pesanti5489354.47 %
8Costruzioni5472262.86 %
9Servizi alle imprese5119280.16 %
10Automotive3110243.77 %

Campania

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 18.700

TRADED VS LOCAL

34.79 % 65.21

Primo cluster per specializzazione della regione Campania è il cluster Veicoli aerospaziali e difesa, che impiega 8.180  addetti e genera un fatturato di quasi 326 milioni di euro. Qui è importante segnalare la rete d’imprese POEMA – Polo Europeo Microfusioni Aerospaziali – nella provincia di Avellino che, grazie ai suoi ingenti investimenti, ha reso l’area di Morra De Sanctis tra le più attrattive al mondo per imprese specializzate nella produzione di turbine. Degna di nota anche la provincia di Napoli, che ospita al suo interno aziende leader a livello globale nella produzione di componenti per carrelli d’atterraggio, nella progettazione e produzione di interiors e sedili e che occupano oltre 6.600 addetti.

In seconda posizione si trova il cluster Prodotti in pelle e correlati che occupa più di 4.800 addetti e genera un valore della produzione di 300 milioni di euro (in forte espansione nell’ultimo triennio, a + 59%). L’attività è fortemente collegata ad un altra specializzazione della regione, quella calzaturiera. 

In terza posizione, il cluster Trasporti su acqua che, nonostante il calo in termini di valore della produzione( per un totale di 720 €, continua ad occupare più di 10.600 addetti, di cui 9.300 solo nella provincia di Napoli, grazie al suo Porto – 12° posto a livello europeo per traffico – le sue numerose imprese di servizi di trasporto merci (MARNAVI) e persone (NAVIGAZIONE LIBERA DEL GOLFO) e i suoi svariati cantieri navali (NUOVA MECCANICA NAVALE  e CANTIERI DEL MEDITERRANEO).

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce772009.18 %
2Servizi alle imprese6373311.21 %
3Trasporti e logistica5889613.4 %
4Turismo e ospitalità3624917.9 %
5Trasformazione prodotti alimentari246225.91 %
6Lavorazione metalli164539.67 %
7Abbigliamento1640628.39 %
8Automotive126162.95 %
9Trasporti su acqua106578.7 %
10Calzaturiero9700-2.33 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce175533597.02 %
2Trasformazione prodotti alimentari50735385.46 %
3Trasporti e logistica50627448.11 %
4Turismo e ospitalità225115112.72 %
5Lavorazione metalli201875219.5 %
6Servizi alle imprese1921246-54.42 %
7Materie plastiche10890330.66 %
8Agricoltura107203824.9 %
9Carta e imballaggi9734859.45 %
10Servizi ambientali887617-3.14 %

Sicilia

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 17.800

TRADED VS LOCAL

29.38 % 70.62

Primo cluster per specializzazione della regione è il cluster Pesca, primo cluster per specializzazione anche della provincia di Palermo. Qui si concentrano 454 addetti sui 1.300 del cluster Pesca della regione. 

Al secondo posto per specializzazione si trova, invece, il cluster Oil & Gas che occupa più di 3.500 addetti. L’impianto di raffinazione del petrolio, gassificazione e cogenerazione di energia elettrica di ISAB (Joint venture tra ERG e LUKOIL), nella provincia di Siracusa, è il principale polo energetico italiano.  

In terza posizione, infine, il cluster Agricoltura, cluster che tra tutti i cluster della regione ha registrato il maggior incremento in termini di numero di addetti nell’ultimo triennio (+6,82%, arrivando a 11.200  addetti).

I cluster a livello regionale che impiegano il maggior numero di addetti sono, nell’ordine: Distribuzione & eCommerce (52.125), Servizi alle imprese (45.580), Trasporti e logistica (29.965) e Turismo e ospitalità (27.788).

Top Specializzazioni

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

Top 10 Cluster

RankClusterNumero addetti (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce521254.94 %
2Servizi alle imprese4558012.5 %
3Trasporti e logistica299652.47 %
4Turismo e ospitalità2778819.35 %
5Trasformazione prodotti alimentari1240915.07 %
6Agricoltura112106.82 %
7Lavorazione metalli88442.31 %
8Trasporti su acqua876213.57 %
9Costruzioni5859-13.04 %
10Servizi ambientali52426.62 %
RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Distribuzione & eCommerce72285635.26 %
2Oil & Gas637081530.91 %
3Trasporti e logistica2205978-10.03 %
4Trasformazione prodotti alimentari19426428.91 %
5Agricoltura142151419.34 %
6Turismo e ospitalità1074316-7.02 %
7Servizi alle imprese859667-5.12 %
8Servizi ambientali604149-2.65 %
9Apparecchiature e servizi di comunicazione5040227.94 %
10Lavorazione metalli501460-2.77 %

Valle d'Aosta

Regioni

GDP PRO CAPITE

€ 38.200

TRADED VS LOCAL

34.50 % 65.5

Il cluster Energia elettrica rappresenta la principale specializzazione regionale con in particolare un gran numero di aziende, come la CSA e Verdenergia, specializzate nella produzione di energia da fonti rinnovabili.

Al secondo posto troviamo il cluster del Turismo e ospitalità che nell’ultimo triennio ha retto molto bene grazie ad un’ampia gamma di eventi e servizi offerti ma che, a causa dell’emergenza sanitaria, dovrà affrontare sicuramente importanti sfide soprattutto a causa del forte freno imposto al turismo straniero. 

Un’importante fascia di addetti della regione si concentra nel cluster Industria metallurgica – Upstream (circa 1.200) ed in particolare in tre aziende specializzate nella lavorazione dei metalli e nella costruzione di stampi e utensili.

Quali cluster sono cresciuti di più e quali hanno subito le maggiori perdite di addetti negli ultimi 3 anni?

TOP

BOTTOM

Top 10 Cluster

RankClusterValore produzione (2018)Variazione (2015-2018)
1Trasformazione prodotti alimentari729255-22.19 %
2Energia elettrica254747-1.76 %
3Trasporti e logistica243234-43.89 %
4Servizi alle imprese191783100 %
5Turismo e ospitalità130387-12.84 %
6Materie plastiche8184547.19 %
7Lavorazione metalli53915131.79 %
8Distribuzione & eCommerce490848.48 %
9Automotive37671-34.36 %
10Costruzioni28273-32.78 %