Distribuzione & eCommerce

Il cluster Distribuzione & eCommerce racchiude al suo interno grossisti e commercianti al dettaglio che hanno fatto di internet il loro principale canale di vendita. Le aziende appartenenti al cluster acquistano, immagazzinano e distribuiscono una vasta gamma di prodotti dall’abbigliamento agli alimentari, dai prodotti chimici ai macchinari. Il cluster include anche imprese che supportano la distribuzione e le operazioni di commercio elettronico, tra cui imballaggi, etichettatura, noleggio e leasing di attrezzature.

NUMERO ADDETTI

990.9374.77 %

NUMERO IMPRESE

376.624-1.65 %

VALORE PRODUZIONE

€ 387.9 MLD10.63 %

Il cluster Distribuzione & eCommerce ha al suo interno 376.624 imprese che occupano 990.937 addetti per un valore della produzione di € 387,9 miliardi nell’ultimo anno.
Sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded, il cluster Distribuzione & eCommerce occupa il 13,23%, posizionandosi così al 2° posto.

13,23%

Rilevanza

Incidenza del numero addetti del cluster sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded.

15,74%

Concentrazione

Incidenza del numero addetti delle 3 province più specializzate sul totale nazionale addetti del cluster a livello nazionale.

Il cluster sviluppa importanti sinergie con le specializzazioni produttive del territorio. Tre le provincie a più alta specializzazione vi è Barletta-Andria-Trani che impiega oltre 2.600 addetti nella distribuzione di frutta e ortaggi. La provincia di Monza e della Brianza è leader, invece, nella distribuzione di macchinari e attrezzature, mentre a Milano emerge principalmente la distribuzione di prodotti farmaceutici.

Top 10 Province

RankProvinciaNumero addetti (2017)Variazione (2014-2017)
1Milano12597110.85 %
2Roma650497.83 %
3Napoli4724513.48 %
4Torino343135.41 %
5Padova254297.67 %
6Bologna24762-1.03 %
7Bari237401.05 %
8Monza e della Brianza230863.37 %
9Firenze228201.64 %
10Verona219852.16 %
RankProvinciaSpecializzazione (2017)Variazione (2014-2017)
1Barletta-Andria-Trani1,573.99 %
2Monza e della Brianza1,470.86 %
3Milano1,453.48 %
4Catania1,42-5.57 %
5Piacenza1,422.88 %
6Bari1,34-6.99 %
7Prato1,33-3.66 %
8Napoli1,334.16 %
9Ragusa1,31-3.95 %
10Padova1,33.86 %