Attrezzature Sportive

Il cluster Attrezzature sportive comprende imprese produttrici di beni a fini ludici, ricreativi come giochi, giocattoli, biciclette, motocicli, strumenti musicali, articoli sportivi, forniture d’arte e accessori vari per la casa e l’ufficio. Il cluster comprende al suo interno anche aziende produttrici di piccoli elettrodomestici quali, ad esempio, asciugacapelli, ventilatori e macchinari per ufficio.

NUMERO ADDETTI

47.017-1.25 %

NUMERO IMPRESE

6.846-2.27 %

VALORE PRODUZIONE

€ 9.4 MLD5.93 %

Il cluster Attrezzature sportive racchiude in sé 6.846 imprese che occupano 47.017 addetti per un valore della produzione di € 9,4 miliardi nell’ultimo anno.
Sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded, il cluster Attrezzature sportive occupa lo 0,63%, posizionandosi così al 35° posto.

0,63%

Rilevanza

Incidenza del numero addetti del cluster sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded.

16,82%

Concentrazione

Incidenza del numero addetti delle 3 province più specializzate sul totale nazionale addetti del cluster a livello nazionale.

La provincia di Pisa risulta essere la provincia a più alta specializzazione per via della sua intensa attività di progettazione e fabbricazione di motocicli: l’iconica Vespa ritrova le sue origini proprio in queste terre. A seguire vi è Macerata, sede di imprese attive nella produzione di giochi e strumenti musicali. Al terzo posto, infine, si trova Bergamo con le sue imprese di bottoni e biciclette e di accessori più in generale.

Tra le svariate attività caratteristiche di questo cluster, quella della fabbricazione di articoli legati al mondo delle palestre è sicuramente quella che ha registrato negli ultimi tre anni la più grande espansione, arrivando quasi a contare 1.000 addetti in più. Questa attività in continua crescita è favorita dalla sempre maggior attenzione della popolazione verso stili di vita più sani: la Wellness Valley di Forlì-Cesena ne è un chiaro esempio di questo trend.

Top 10 Province

RankProvinciaNumero addetti (2017)Variazione (2014-2017)
1Pisa3528-10.15 %
2Bergamo3453-6.35 %
3Bologna33517.07 %
4Treviso218034.66 %
5Vicenza20364.92 %
6Torino2021-1.14 %
7Milano1883-15.64 %
8Padova172813.33 %
9Venezia14632.78 %
10Brescia14072.63 %
RankProvinciaSpecializzazione (2017)Variazione (2014-2017)
1Pisa9,95-5.53 %
2Macerata3,628.06 %
3Bergamo3,26-3.34 %
4Bologna3,117.83 %
5Lecco2,9-7.49 %
6Forlì-Cesena2,8110.85 %
7Vercelli2,5711.19 %
8Treviso2,5227.65 %
9Cremona2,3212.64 %
10Vicenza2,316.52 %