Apparecchiature e Servizi di Comunicazione

Il cluster Apparecchiature e Servizi di comunicazione comprende tutte le imprese che producono e offrono beni e servizi utilizzati per le comunicazioni: servizi via cavo, wireless e satellitari, apparecchiature telefoniche, di trasmissione e di comunicazione wireless.

NUMERO ADDETTI

49.701-4.15 %

NUMERO IMPRESE

6.0334.58 %

VALORE PRODUZIONE

€ 14.1 MLD4.52 %

Il cluster Apparecchiature e Servizi di comunicazione vede al suo interno 6.033 imprese che occupano 49.701 addetti per un valore della produzione di € 14,1 miliardi nell’ultimo anno.
Sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded, il cluster Apparecchiature e Servizi di comunicazione occupa lo 0,66%, posizionandosi così al 34° posto.

0,66%

Rilevanza

Incidenza del numero addetti del cluster sul totale nazionale degli addetti dei cluster traded.

9,30%

Concentrazione

Incidenza del numero addetti delle 3 province più specializzate sul totale nazionale addetti del cluster a livello nazionale.

Trieste occupa il primo posto nella classifica delle province a più alta specializzazione grazie alla concentrazione sul territorio di imprese attive nella fabbricazione di apparecchiature per la telecomunicazione e nello sviluppo di soluzioni innovative di Internet Of Things. A seguire, vi è Genova con i suoi oltre 2.500 addetti distribuiti in 120 imprese che, in sinergia con l’altra specializzazione del territorio – Trasporti su Acqua, si specializza nella comunicazione satellitare e nella produzione di impianti di bordo per la navigazione. Infine, vi è Palermo maggiormente focalizzata sull’erogazione di servizi di comunicazione, quali, ad esempio, servizi internet a banda larga e call center.

Top 10 Province

RankProvinciaNumero addetti (2017)Variazione (2014-2017)
1Milano1050043.14 %
2Roma8884-16.41 %
3Genova247879.41 %
4Torino2084-56.43 %
5Napoli1680-45.62 %
6Palermo15434.28 %
7Firenze1525238.11 %
8Monza e della Brianza1298-43.22 %
9Bologna127514.94 %
10Caserta1097-3.8 %
RankProvinciaSpecializzazione (2017)Variazione (2014-2017)
1Trieste3,1211.55 %
2Genova3,0847.81 %
3Palermo2,679.79 %
4Caserta2,48-2.96 %
5Milano2,4131.62 %
6Gorizia2,4-7.76 %
7Roma2,34-18.38 %
8Cagliari2,04-9.26 %
9Monza e della Brianza1,65-65.13 %
10Catania1,53-6.14 %